"INUIT DEL LARIO" - CANOA KAJAK 90 A.S.D.

LA PASSIONE PER IL KAYAK DA MARE, LA NATURA E GLI AMICI...



"vorrei imparare dal vento a respirare, dalla pioggia a cadere,
dalla corrente a portare le cose dove non vogliono andare
e avere la pazienza delle onde, di andare e venire
ricominciare a fluire..." (Tiromancino)



lunedì 15 febbraio 2010

EQUIPAGGIAMENTO DEL KAYAK DA MARE (prima parte)


LA SPUGNA
Una normalissima spugna per lavare l’auto consente di mantenere l’interno dello scafo più asciutto, eliminando quel residuo di acqua che neanche la pompa di sentina riesce a drenare. Va posta dietro lo schienalino.




LA BORRACCIA
Una riserva d’acqua d’estate (o di tè caldo d’inverno) a portata di mano è indispensabile. La borraccia deve essere termica e possibilmente galleggiante. Se non possiede quest’ultimo requisito, potete renderla galleggiante evitando di riempirla fino all’orlo. Tenetela vicina al pozzetto, fissata agli elastici del ponte anteriore.




SACCHE STAGNE
Per mantenere asciutto il materiale riposto nei gavoni e impedire che si sparpagli, è indispensabile utilizzare le speciali sacche stagne per uso nautico. E’ preferibile utilizzare quello di piccole dimensioni, da circa 20 litri, anche se si trovano in commercio sacche da 40-60 litri, adatte a contenere oggetti abbastanza voluminosi, come la tenda, il sacco a pelo, articoli di vestiario, etc.





RAZZI DI SEGNALAZIONE
Portateli sempre con voi, magari in una tasca del salvagente. Si può acquistare un kit di razzi da gommone per la navigazione entro le 6 miglia, di costo assai ridotto. Il kit è composto da quattro pezzi: due torce, che producono luce di colore rosso, e due lanciarazzi, che sparano a una certa altezza delle stelle luminose, anch’esse di colore rosso. Il kit ha una scadenza di quattro anni. Questi dispositivi, purtroppo, non sono molto visibili a grande distanza. Il miglior consiglio è di portare con sé almeno tre razzi a paracadute, assai più potenti e visibili. I più apprezzati sono i Pains-Wessex, di produzione britannica, tra i quali il modello Maroon, che ha la particolarità di emettere anche un suono intenso, capace di sovrastare il rumore delle onde e dei motori. Altro articolo molto interessante è il kit Minflare, anch’esso Pains-Wessex, composto da otto piccoli razzi a stella rossa. I razzi vanno sempre protetti dall’acqua, conservandoli in tubi di PVC da idraulico o in buste di plastica sigillate.

.

Nessun commento:

Posta un commento