"INUIT DEL LARIO" - CANOA KAJAK 90 A.S.D.

LA PASSIONE PER IL KAYAK DA MARE, LA NATURA E GLI AMICI...



"vorrei imparare dal vento a respirare, dalla pioggia a cadere,
dalla corrente a portare le cose dove non vogliono andare
e avere la pazienza delle onde, di andare e venire
ricominciare a fluire..." (Tiromancino)



venerdì 5 giugno 2009

LIBRI - PRIMA DI DOMANI

Il giornalista e narratore danese Jorn Riel rievoca la drammatica avventura di una donna Inuit, in Groenlandia, che cerca di sopravvivere allo sterminio del suo villaggio e all'inverno. 1860, Groenlandia nord-orientale. La vecchia Ninioq sa che presto arriverà il momento di stendersi sul ghiaccio e attendere dignitosamente la morte, secondo la tradizione del suo popolo. Ma prima ha il compito di essicare tutto il pescato dell’estate sull’isoletta di Neqe con l’aiuto del giovane nipote Manik. Terminato il rischioso viaggio verso casa, li attende un’amara sorpresa, il loro villaggio è stato sterminato. Ninioq decide di ritornare sull’isola con Manik e di affrontare da soli l’inverno. Sullo sfondo di una pagina tutta da scoprire della storia della Groenlandia, un grande romanzo di avventura, che ha tutto il colore e il sapore delle antiche leggende Inuit.
JØRN RIEL - Nasce nel 1931 a Odense, la città di Hans-Christian Andersen. Ha pubblicato finora circa quaranta libri con una tiratura media nella sola Danimarca di 260.000 copie. In Francia è uno degli autori più tradotti e amati del Nord. Nelle sue storie la comicità si mescola a una nascosta poesia e alla testimonianza umana di vite che, nelle loro follie e nella loro elementare saggezza, restano improntate all’autenticità e alla solidarietà. Dopo aver vissuto sedici anni in Groenlandia con i cacciatori che gli hanno ispirato la maggior parte dei suoi romanzi e racconti, è inviato dell'ONU in Medio ed Estremo Oriente. Attualmente vive a Kuala Lumpur, in Malesia, con la moglie, i figli e il suo piccolo branco di scimmie, alternando soggiorni in Nuova Guinea ed Europa. "Autore dell'anno" nel '94, riceve nel '98 il Premio della Letteratura Nordica in Francia, e nel 2004 il prestigioso Premio Nathansen.
.
PRIMA DI DOMANI - Før morgendagen (1975), traduzione dal danese di José Maria Ferrer, Iperborea, edizione: Aprile 2009, pp. 184, Euro 13 ,00.

Segnalato dall’amico Marco Eko Ferrario.
.

Nessun commento:

Posta un commento