"INUIT DEL LARIO" - CANOA KAJAK 90 A.S.D.

LA PASSIONE PER IL KAYAK DA MARE, LA NATURA E GLI AMICI...



"vorrei imparare dal vento a respirare, dalla pioggia a cadere,
dalla corrente a portare le cose dove non vogliono andare
e avere la pazienza delle onde, di andare e venire
ricominciare a fluire..." (Tiromancino)



lunedì 12 maggio 2008

I RUOLI NELLA VITA QUOTIDIANA DEGLI INUIT

L’uomo aveva all’interno del gruppo un ruolo molto importante perché con la caccia permetteva al gruppo di sopravvivere. Egli veniva considerato valido se sapeva procurare cibo abbondante ed era attivo e generoso. Toccava a lui la produzione degli utensili e delle armi, la costruzione di ripari e dell’igloo, la costruzione del telaio del Kayak, la cura dei cani per la slitta e la sicurezza della famiglia. Si occupava anche dell’educazione dei figli maschi, a partire dal loro quarto anno di vita, insegnando a loro come andare in kayak e ovviamente come cacciare.
.
La donna aveva autorità assoluta sulla casa, la preparazione e la conservazione del cibo, la produzione e la pulizia degli indumenti e delle calzature. Fabbricava le tende per il campo estivo, i contenitori di pelle e le coperture per l’Umiaq e il Kayak. La donna ideale era, (ed è tuttora) grande lavoratrice, buona consorte, allegra, generosa.

Nessun commento:

Posta un commento