"INUIT DEL LARIO" - CANOA KAJAK 90 A.S.D.

LA PASSIONE PER IL KAYAK DA MARE, LA NATURA E GLI AMICI...



"vorrei imparare dal vento a respirare, dalla pioggia a cadere,
dalla corrente a portare le cose dove non vogliono andare
e avere la pazienza delle onde, di andare e venire
ricominciare a fluire..." (Tiromancino)



lunedì 20 agosto 2012

I POPOLI DEI GHIACCI DEL GRANDE NORD (19)



I primi Inuit e Aleuti migrarono in territorio americano attraverso l’attuale stretto di Bering, circa 8-10.000 anni fa; lo spostamento avvenne per via d’acqua o attraverso l’istmo di terra che univa Asia e America, formatosi durante l’ultima glaciazione, quello di Wurm, che ebbe l’effetto di abbassare il livello del mare di 125 metri. A testimoniare il passaggio di epoche così remote restano oggi, nella zona dello stretto e sull’isola di San Lorenzo, ritrovamenti archeologici che risalgono a 4.000 anni fa.




Al termine della glaciazione, una volta ripristinato il livello dei mari, poterono entrare nel Mare Artico i grossi cetacei, le acque del mare di Bering si popolarono di numerosi pinnipedi e le terre interne di caribù.




Sicuramente in quest’area si formò una prima cultura, che col tempo si sviluppò in tre distinti gruppi: gli Aleuti, che parlavano una propria lingua, gli Inuit dell’Alaska meridionale e gli Inuit dello Stretto. Poco si conosce delle tappe di questi ultimi verso est che li portò a colonizzare la Groenlandia.






.

Nessun commento:

Posta un commento