"INUIT DEL LARIO" - CANOA KAJAK 90 A.S.D.

LA PASSIONE PER IL KAYAK DA MARE, LA NATURA E GLI AMICI...



"vorrei imparare dal vento a respirare, dalla pioggia a cadere,
dalla corrente a portare le cose dove non vogliono andare
e avere la pazienza delle onde, di andare e venire
ricominciare a fluire..." (Tiromancino)



giovedì 9 settembre 2010

L’ALLENAMENTO DEL KAYAKER (PRIMA PARTE)



Come ogni attività sportiva, anche il kayak da mare richiede un’adeguata preparazione atletica. L’allenamento, tanto per l’attività amatoriale quanto per quella agonistica, permette di acquisire una maggiore resistenza, oltre a prevenire eventuali traumi e migliorare la capacità di apprendimento.




Allenarsi permette di avere un miglior rapporto con la disciplina, in quanto un corpo in forma e pronto per la performance aumenta il benessere mentale, oltre che fisico. Allenarsi sempre alle varie manovre di tecnica (propulsione, rotazioni, spostamenti laterali, appoggi, eskimo, auto salvataggi e salvataggi assistiti) aumenta la sicurezza durante le nostre escursioni.





In questo articolo, diviso in più parti, parleremo di capacità condizionali, capacità coordinative, mobilità articolare, allenamento delle spalle e acquaticità.



.
Tratto dal libro “In equilibrio sull’acqua” di Francesco Salvato.

Nessun commento:

Posta un commento