"INUIT DEL LARIO" - CANOA KAJAK 90 A.S.D.

LA PASSIONE PER IL KAYAK DA MARE, LA NATURA E GLI AMICI...



"vorrei imparare dal vento a respirare, dalla pioggia a cadere,
dalla corrente a portare le cose dove non vogliono andare
e avere la pazienza delle onde, di andare e venire
ricominciare a fluire..." (Tiromancino)



giovedì 22 luglio 2010

LA ROTAZIONE DEL TRONCO



Ruotando il corpo quando si pagaia, si mettono in azione i grandi muscoli del tronco, attenuando lo sforzo esercitato dai muscoli delle braccia e delle spalle. La rotazione del corpo è un elemento chiave per un’adeguata tecnica di pagaiata. La rotazione del busto fa si che i larghi muscoli del dorso facciano la maggior parte del lavoro, togliendo la pressione dai piccoli muscoli del braccio e proteggendo le spalle da potenziali lussazioni.





Quando si affonda la pala in acqua per iniziare una pagaiata in avanti, ruotate il busto da quella parte. Per esempio, se pagaiate sulla destra, allungate il braccio e la spalla destra più avanti possibile, girando il busto sulla sinistra. Mentre si completa la pagaiata ruotate il tronco, mantenendo le braccia dritte e ruotandole sino a quando il busto è torto sulla destra. Tale movimento va interrotto quando la mano che sta in alto raggiunge la linea mediana del kayak.




Mentre si ruota il tronco si deve spingere con il piede destro per aiutare la spinta del kayak in avanti. A questo punto si è nella posizione per iniziare una nuova pagaiata sulla sinistra, ovvero si è girati con il busto a destra pronti per una rotazione dello stesso a sinistra. Quando si saprà eseguire alla perfezione il movimento, è garantito che si userà di più il tronco riducendo lo sforzo globale nella pagaiata.



.

Nessun commento:

Posta un commento