"INUIT DEL LARIO" - CANOA KAJAK 90 A.S.D.

LA PASSIONE PER IL KAYAK DA MARE, LA NATURA E GLI AMICI...



"vorrei imparare dal vento a respirare, dalla pioggia a cadere,
dalla corrente a portare le cose dove non vogliono andare
e avere la pazienza delle onde, di andare e venire
ricominciare a fluire..." (Tiromancino)



lunedì 4 gennaio 2010

LA CANNAIOLA VERDOGNOLA, LA GRANDE IMITATRICE

Appartiene all’ordine Passeriformes, famiglia Sylviidae, uccelli di piccole dimensioni ma grandi cantori dal becco sottile e dalla silhouette delicata. Il suo nome scientifico è Acrocephalus palustris. E’ un piccolo passeriforme, della lunghezza di circa 13 cm e del peso di 10-15 g., con le parti superiori bruno olivastre e quelle inferiori marroncino-grigiastre con la gola bianca. Le zampe sono rosa pallido e questo particolare è l’unico che, se visibile, la differenzia dalla congenere Cannaiola che invece ha zampe bruno-grigiastre. L’unico carattere diagnostico per riconoscere la specie in natura è il canto che spicca rispetto a quello degli altri acrocefali per la vivacità e la ricchezza delle note.

Meno legata delle specie simili alle zone umide, in genere nidifica ai bordi di cariceti e canneti, nelle aree più interrate; predilige le zone riparali con salici, un fitto sottobosco e erbe alte. Migratrice a lunga distanza, arriva nelle nostre regioni tra maggio e giugno, quando la vegetazione ha raggiunto uno sviluppo adatto per costruirvi il nido. Questo viene saldato a piante erbacee o a rami di arbusti e ospita in genere quattro o cinque uova bluastre o verdastre picchiettate di bruno. La sua dieta è insettivora, ma in autunno viene arricchita con bacche di arbusti.


In Italia è migratrice, estiva e nidificante, con una presenza localizzata nella Pianura Padana e in alcuni fondovalle dell’arco alpino. Il Lombardia è presente con continuità nella bassa pianura, mentre diventa discontinua e rarefatta procedendo verso i rilievi montuosi, con un limite altimetrico sui 600 metri. Il maschio di Cannaiola verdognola è un incredibile cantore, in grado di inserire nelle sue esibizioni le imitazioni di diverse decine di specie canore.



.

Nessun commento:

Posta un commento