"INUIT DEL LARIO" - CANOA KAJAK 90 A.S.D.

LA PASSIONE PER IL KAYAK DA MARE, LA NATURA E GLI AMICI...



"vorrei imparare dal vento a respirare, dalla pioggia a cadere,
dalla corrente a portare le cose dove non vogliono andare
e avere la pazienza delle onde, di andare e venire
ricominciare a fluire..." (Tiromancino)



martedì 21 ottobre 2008

LO SGUARDO NELL’ANDARE IN KAYAK

Nerrajaq a Lecco
In kayak è importante avere sempre un preciso punto di riferimento visivo: lo sguardo deve essere rivolto verso il punto che vogliamo raggiungere, anticipando la direzione che il kayak deve seguire.
Non è possibile mantenere una traiettoria dritta in un lago calmo, né navigare su un mare agitato dal vento se non si segue questa regola tanto elementare quanto indispensabile.
.
Qaqatuq e Matilde a Marciana Marina
Se è bene guardare la propria meta, è altrettanto importante non rivolgere lo sguardo agli ostacoli: se fissate ciò che volete evitare, avete ottime probabilità di incapparci!
.
Matilde all'isola dell'Elba .

Nessun commento:

Posta un commento