"INUIT DEL LARIO" - CANOA KAJAK 90 A.S.D.

LA PASSIONE PER IL KAYAK DA MARE, LA NATURA E GLI AMICI...



"vorrei imparare dal vento a respirare, dalla pioggia a cadere,
dalla corrente a portare le cose dove non vogliono andare
e avere la pazienza delle onde, di andare e venire
ricominciare a fluire..." (Tiromancino)



giovedì 9 ottobre 2008

IL MOTORE DEL KAYAK

torsione del tronco, eseguita da QivittoqMolti pensano che il kayak sia uno sport basato sulla forza delle braccia: esso impegna invece soprattutto i muscoli del busto, mentre le braccia sono soltanto il collegamento meccanico tra il busto e la pagaia. L’importanza del busto è giustificata dal fatto che in esso sono presenti gruppi muscolari molto grandi e potenti che riescono sia imprimere maggiore forza, sia a opporre più resistenza risposto alla muscolatura degli arti superiori. Il movimento del busto è il vero motore del kayak: è paragonabile a una molla che, tramite la torsione, si carica in fase preparatoria per poi liberarsi durante il colpo.
.
posizione del manico della pagaia rispetto alle spalle, eseguita da MarioIl manico della pagaia, nella posizione base, si trova parallelo all’asse delle spalle e posizionato ad una certa distanza da esse. Mantenere tale posizione durante l’esecuzione di tutti i colpi della tecnica (fatta eccezione per l’appoggio alto e l’eskimo) è il segreto per usare sempre il busto in modo corretto.
.
posizione del manico della pagaia rispetto alle spalle, eseguita da Nanook

Nessun commento:

Posta un commento