"INUIT DEL LARIO" - CANOA KAJAK 90 A.S.D.

LA PASSIONE PER IL KAYAK DA MARE, LA NATURA E GLI AMICI...



"vorrei imparare dal vento a respirare, dalla pioggia a cadere,
dalla corrente a portare le cose dove non vogliono andare
e avere la pazienza delle onde, di andare e venire
ricominciare a fluire..." (Tiromancino)



lunedì 5 settembre 2011

ALBERI MONUMENTALI DEL LAGO DI GARLATE



La Provincia di Lecco nel 2003 ha censito 863 Alberi Monumentali presenti sul territorio. Tali piante hanno la caratteristica di avere la circonferenza del tronco superiore ad un valore tabellato, diversificato per tipologia (es. il Faggio deve essere superiore a 4 metri).


Pioppo n. 289

Nel pagaiare lungo le rive del Lago di Garlate ne possiamo osservare alcuni nei comuni di Lecco, Pescate e Garlate. Presentano a volte inequivocabili segni del passare del tempo quali ad esempio la captazione di un fulmine. Altri sono stati sradicati nei recenti nubifragi che hanno interessato la zona di Rivabella di Lecco.


Pioppo n. 303 e n. 304

Gli alberi monumentali hanno per la loro posizione un valore storico-culturale e architettonico soprattutto se collocati in Ville di particolare pregio (es. Villa Gomez), un valore scientifico per il patrimonio genetico che gli ha permesso di crescere difendendosi dalle malattie e dai parassiti, un valore economico che deriva dalla loro età.




Nel libro della provincia, recuperabile in tutte le biblioteche comunali, troverete l’elenco degli alberi diviso per ciascun comune, accompagnato da foto aeree recanti la posizione, il numero progressivo, le caratteristiche naturalistiche, infine alcuni itinerari (purtroppo soli montani) che lungo i sentieri vi aiutano a ritrovarli anche nei boschi.


Pioppi n. 303 e n. 304 in inverno.
Testo di Luis e foto degli Inuit del Lario.
.

Nessun commento:

Posta un commento